Sistemi obsoleti e sistemi eterogenei: difficoltà di gestione, di manutenzione e di sviluppo di nuovi progetti

Ad oggi, sopratutto per le aziende che operano sui mercati da più di dieci anni, esistono diversi problemi legati alla natura dei sistemi informativi.

I problemi sono anzitutto relativi ai sistemi informatici utilizzati dall’azienda: difficoltà nel gestire errori di codice, difficoltà di controllo di un sistema obsoleto inserito in un contesto di mercato attuale e quindi diverso dalla condizioni iniziali.

Il più delle volte a questi problemi si risponde impiegando ingenti risorse per creare nuove “customizzazioni” o cercare di gestire le nuove esigenze con gli stessi strumenti che si utilizzavano una volta.

Il problema fondamentale è che il metodo di costruzione software di una volta è, su diversi aspetti, diverso dai metodi di costruzione software di oggi.

Oggi l’implementazione software avviene in maniera indipendente dalle macchine “client” e sono fortemente orientate al “web”. “Adattare” un applicazione “chiusa” e costruita solo a livello “client” con nuove applicazioni orientate al web può risultare un’operazione abbastanza costosa e poco vantaggiosa in termini di prestazioni.

Una buona soluzione, tra l’altro abbastanza utilizzata, è quella di utilizzare strumenti di integrazione software in modo da far comunicare sistemi obsoleti con le nuove applicazioni.

Questa soluzione può essere molto vantaggiosa in termini di tempo ma non sempre è applicabile.

La cosa migliore sarebbe quella di sfruttare “a pieno” tutti i vantaggi delle applicazioni di nuova generazione: tecnologie web-oriented, possibilità di estenderle e customizzarle in stile metodo “plugin”, “aperte” per agevolare l’accesso e l’acquisizione dati anche da altre applicazioni. Tutto ciò comporta vantaggi economici grazie alla possibilità di sfruttare metodi di implementazione standard e già testati.

Per fare questo è necessario provvedere alla sostituzione (graduale o meno) di tutto il portafoglio applicativo aziendale; un progetto molto oneroso in termini di tempo e costi ma con un alto potenziale di miglioramento per ciò che riguarda il coordinamento e l’esecuzione dei processi aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *