TrackBPM: esempio di utilizzo su un workflow di ciclo attivo

Con questo esempio vogliamo mostrarvi l’estrema flessibilità del sistema trackBPM.

Vogliamo rappresentare sul configuratore di processo il seguente diagramma:

Docs Workflow

dopo aver creato stati, transazioni e condizioni di avanzamento, passiamo subito alla parte operativa del flusso di ciclo attivo.

  • il cliente ci richiede un preventivo. David Brown con ruolo “Sales Office” prepara il preventivo, lo spedisce al cliente ed avanza il processo in “QuotationsalesOfficeReq
  • Lara Clarke con ruolo “Office” prepara l’ordine per il cliente dopo che quest’ ultimo ha accettato il preventivo. Avanza poi il processo in “Customer OrdercustomerOrder

 

  • Mario Rossi inizia a lavorare sul progetto richiesto dal cliente ed avanza il processo in “In production
  • Quando finisce, Lara Clarke avanza ancora il processo per metterlo in stato “invoice” dopo che la fattura è stata spedita.

Ora arriva la parte più interessante. TrackBPM può essere applicato su qualsiasi item in modo da avere tutte le informazioni necessarie direttamente sul dispositivo mobile.

In questo caso possiamo creare un tag NFC ed applicarlo su ogni singolo (o solo su uno) documento creato (fattura, ordine o preventivo).

Questo ci permetterà di leggere tutte le informazioni del documento (tramite tag NFC) conservato in formato cartaceo.

Un ottima combinazione di informazioni analogiche e digitali.

Se un giorno volessi prendere dall’archivio l’ordine in questione. Basta passare il cellulare sopra l’etichetta ed otteniamo questo risultato:

(ID Item è l’ID letto dal tag NFC che identifica il flusso del documento)

historyTrackBPM infoTrackBPM

 

Storia degli avvenimenti sul documento scansionato.

 

 

 

 

 

Informazioni generali sul documento; compreso lo stato finale e una piccola descrizione

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *