OpenSource e flessibilità dei mercati

La crisi economica ha portato molte aziende a ridefinire il proprio modello di business. In diversi casi si è resa necessaria una vera e propria ridefinizione dei propri processi aziendali. Tutto ciò per rendere l’azienda più flessibile ed in grado stare al passo con le esigenze di mercato.

Una maggiore flessibilità entra sicuramente in conflitto con strutture aziendali rigide che fanno fatica ad attivare il cambiamento.

Stesso discorso vale per gli strumenti informatici di supporto. Applicazioni rigide che consentono customizzazioni lente e costose non aiutano il processo di cambiamento per le imprese.

 

Sotto questo punto di vista le aziende si stanno attrezzando con strumenti informatici più flessibili, facilmente customizzabili, con miglior politica di pricing, innovativi e, soprattutto, aperti ad ogni tipo di innovazione.

Se pensiamo bene, queste caratteristiche sono proprie dei sistemi opensource.

 

Ed infatti, se dovessimo guardare alla situazione attuale, scopriamo che:

  1. l’innovazione in tutte le aree dell’informatica è dominata dalle piattaforme Open Source (cit. John Mark Walker)
  2. il trend di crescita dei sistemi Open Source, in base ad un sondaggio su 64 paesi, sembra essere molto positiva. Tra le leve per cui si preferisce l’OpenSource troviamo:
    1. qualità dei prodotti
    2. funzionalità all’avanguardia, competitive ed innovative
    3. sistemi facilmente customizzabili
    4. possibilità di non essere completamente legati ad un unico fornitore

 

Inoltre l’open source si sta affermando anche nelle tecnologie più moderne come BigData e InternetOfThings.

 

Dal nostro punto di vista le imprese devono essere aiutate a capire meglio quali sono le reali potenzialità dei prodotti Open Source.

In genere, infatti, la maggioranza delle persone “non addette ai lavori” che devono prendere decisioni non ne riescono a cogliere le opportunità e rischiano di far prevalere applicazioni che “sanno vendersi meglio” attraverso campagne di marketing finalizzate allo sviluppo del prodotto.

 

Quello che queste persone dovrebbero chiedersi (nel mercato di oggi) è…il sistema è perfetto adesso; ma tra qualche mese o qualche anno sarà ancora così?

Flessibilità dei mercati ed adattamento delle piattaforme informatiche

Se vi occupate dell’IT in un’azienda, molto probabilmente vi sarà capitato di avere a che fare con i continui adattamenti dei sistemi informatici alla flessibilità di mercato.

Vi sarà capitato di avviare un progetto e, dopo un anno, rendersi conto che le esigenze aziendali erano già cambiate. In questo caso sarete corsi ai ripari cercando di sistemare il progetto già in essere mettendo delle pezze o facendo sviluppare “nuove features”.

Proprio per questo motivo, in tantissime occasioni, sul blog abbiamo spiegato l’importanza di adottare software altamente flessibile.

Per flessibilità di un software si intende appunto la facilità di adattamento ai cambiamenti interni ed esterni all’azienda.

Con il tempo, molti sistemi gestionali, si sono attrezzati in modo da poter installare plugin (addon) completamente integrati con il software stesso ed in grado di rispondere a qualsiasi esigenza.

Questa soluzione permette di non intaccare il “cuore” del gestionale (si deve sapere che ogni modifica di codice al sistema originale può comportare malfunzionamenti al sistema stesso ed occorre necessariamente fare ulteriori e costosi test) e di semplificare notevolmente lo sviluppo del plugin concentrandosi soltanto sulle esigenze da risolvere.

Inoltre è probabile che, prima della vostra azienda, già un’altra realtà aziendale aveva bisogno di risolvere lo stesso tipo di esigenza. Sarà quindi facile trovare un plugin già costruito che risolva quel particolare problema.

Questa soluzione, come avrete capito, farà risparmiare tempo e soldi di sviluppo.

E’ una soluzione che vale la pena adottare soltanto se il gestionale in questione adotta una politica di espansione a plugin, presenta molte verticalizzazioni ed è utilizzato da un numero sufficientemente grande di aziende.

Nel caso in cui non si è deciso di avviare un progetto informatico con strumenti flessibili allora molto probabilmente la vostra azienda sarà invasa da software eterogeneo con conseguente aumento dei costi di manutenzione ed aumento di ridondanza di dati spesso difficili da sincronizzare.

In questi casi si ha la percezione di rispondere in tempi brevi e costi ridotti alle continue richieste di mercato. In realtà, con il tempo, se non si adottano adeguate politiche di integrazione tra i sistemi, i costi di gestione aumenteranno esponenzialmente.

Hai mai analizzato l’organizzazione interna del tuo salone di bellezza?

Una buona organizzazione del tuo beauty center riflette la qualità e il successo del tuo business

“Un buon servizio porta vendite ripetute. Se prendi buona cura dei tuoi clienti, questi ti apriranno porte che non potresti mai aprire da solo.” – Jim Rohn

 

Quanto conta la percezione del benessere organizzativo all’interno del tuo beauty center? Il settore beauty è di per sé sinonimo di benessere, molto spesso però il concetto di benessere non viene percepito dagli operatori del settore a causa di una “cattiva” organizzazione delle attività svolte quotidianamente.

La gestione di un beauty center effettivamente prevede lo svolgersi di attività che vanno ben oltre l’esecuzione dei trattamenti verso i clienti; i gestori e il personale del salone si occupano infatti delle attività più disparate, dal registro degli appuntamenti, al controllo del magazzino sino alla generazione di campagne promozionali e al controllo economico/finanziario del salone.

Essendo un settore che offre servizi, e non beni materiali, la qualità degli stessi deve essere elevata per assicurare agli operatori del mercato la giusta fidelizzazione dei clienti. Questo comporta una necessaria efficienza nello svolgimento delle operazioni giornaliere che si verificano all’interno dei saloni di bellezza, ma come già sottolineato, troppo frequentemente l’organizzazione degli stessi non è ottimale, andando ad incidere sul successo dello stesso business.

 

beautybeauty il software cloud per la gestione del tuo salone di bellezza
www.pmicloud.it

 

Un concreto appoggio ai gestori dei beauty center è stato apportato dalle innovazioni del mondo ICT e in particolar modo dallo sviluppo di software cloud dedicati espressamente a questo settore. Si tratta di soluzioni cloud che automatizzano le principali operazioni che ogni giorno vengono svolte nei centri benessere. Queste innovazioni consentono di fatto un reale risparmio di tempo e una migliore ottimizzazione delle risorse interne ai centri, così da garantire il corretto svolgimento delle attività eseguite dal personale e dal gestore dei saloni.

Non è un caso infatti che l’utilizzo del cloud computing abbia registrato come conseguenza una migliore organizzazione delle risorse economiche nonché operative all’interno delle piccole e medie imprese; questo grazie alle caratteristiche di scalarità, assenza di spesa capitale e provisioning in tempo reale proprie di questi strumenti.

 

beauty manager il software economico per i beauty center
www.pmicloud.it

 

L’adozione di soluzioni gestionali cloud computing, perciò, rappresenta lo specchio del benessere di gran parte dei settori del paese, della loro capacità di innovarsi e di crescere in ambito economico e sociale.

Articolo tratto da www.beautymanager.it/news

La corsa delle Piccole e Medie Imprese verso le soluzioni gestionali Cloud

Le PMI si mostrano finalmente più sensibili all’adozione di software cloud per incrementare l’efficienza del proprio business

La società moderna richiede cooperazione fra un ampio numero di persone. Se tu hai una direzione centralizzata inevitabilmente ci sarà coercizione. L’unico modo che mai sia stato scoperto per avere un sacco di persone che collaborino insieme volontariamente è attraverso il libero mercato. E questo è il motivo per cui è essenziale preservare la libertà individuale. – Milton Friedman

 

Il mondo delle piccole e medie imprese negli ultimi anni ha spostato le proprie esigenze verso la razionalizzazione e l’ottimizzazione dei processi produttivi resi possibili grazie ai sistemi gestionali integrati ERP, sviluppati in modalità cloud. Le opportunità di innovazione legate ai fenomeni dell’evoluzione dei sistemi informativi aziendali oggi sono condizionate più che mai da differenti fattori quali la diffusione dei dispositivi mobili o la sempre più matura offerta di soluzioni cloud.

Il pensiero motore alla base del nuovo approccio di gestione intrapreso dalle PMI è soprattutto la ricerca di efficienza. Le piccole e medie aziende possono infatti disporre ora di piattaforme capaci di coordinare applicazioni, macchine e infrastrutture, garantendo gli standard di sicurezza, flessibilità e scalabilità di cui le risorse disponibili sino ad ora erano carenti.

La forza dei servizi basati sul cloud risiede proprio nell’As Service, concetto che finalmente libera le imprese dai pesanti investimenti collegati alla gestione, dando la possibilità alle stesse di poter scegliere soluzioni personalizzate sulla base della loro realtà.

 

PMI Cloud soluzioni cloud per le piccole e medie imprese
www.google.it

 

Perciò grazie alla virtualizzazione e alla digitalizzazione massiva le imprese, oltre che i singoli individui, hanno imparato e si sono abituati a sfruttare i vantaggi del settore ICT; oggi si inizia per questo a parlare di terziarizzazione da parte delle PMI che scelgono il cloud, ma spostandosi verso nuove vision di servizi a valore aggiunto.

Non è un caso se gli studi di settore prevedono che entro il 2016 il 70% delle piccole e medie imprese adotterà una strategia cloud; le principali motivazioni risiedono in una diminuzione dei tempi di rilascio da 12 mesi a 2 settimane, o ancora in una minimizzazione dei costi senza però ridurre i servizi: per quel che riguarda la scalabilità il cloud, infatti, può arrivare a gestire senza problemi 250 mila utenti.

Questi due dati da soli bastano per giustificare il boom che l’utilizzo delle soluzioni gestionali cloud hanno e stanno avendo tra i piccoli e medi imprenditori del mercato italiano e non.

 

PMI Cloud Software cloud per piccole e medie imprese
www.google.it

 

Ulteriore punto a favore nonché causa del forte sviluppo di queste applicazioni gestionali fa poi riferimento all’alto grado di verticalizzazione che caratterizza gran parte di queste soluzioni. I moduli di cui si compongono i software cloud coprono, infatti, qualsiasi ambito aziendale nonché settore merceologico; inoltre le personalizzazioni possibili degli stessi rispondono alle particolari necessità dei piccoli e medi imprenditori.

Articolo tratto da www.pmicloud.it

Risparmia tempo e denaro con l’ufficio postale online della tua PMI

Trasferire online le lunghe operazioni che riguardano l’invio di documenti cartacei offline

“Ogni giorno che passa il mercato di massa si sta tramutando in una massa di nicchie.”  – Chris Anderson

 

Quante risorse di tempo e denaro vengono utilizzate dalla vostra piccola e media impresa durante le quotidiane operazioni di invio di posta cartacea? Partendo dalle lunghe file agli sportelli postali, al tempo impiegato per imbustare i documenti, sino all’utilizzo di carta e francobolli.

Grazie alle innovazioni apportate dal mondo del cloud per le PMI il processo di invio delle giornaliere missive potrà essere ottimizzato. Il mercato dell’ICT infatti offre soluzioni cloud in grado di trasferire online la totalità delle operazioni che coinvolgono l’invio di posta cartacea offline.

Parlando in termini “informatici” si tratta di un gestionale specifico per la coordinazione e l’ottimizzazione dei processi di invio corrispondenze cartacee; un vero e proprio ufficio postale online su misura della tua piccola e media impresa.

Posta Clic di PMI Cloud l'ufficio postale online per la tua piccola e media impresa
www.google.it

L’applicativo cloud in questione, Posta Clic, si compone di differenti moduli che consentono online di:

Le funzionalità del software includo anche la sincronizzazione completa dell’agenda personale e della rubrica telefonica del management in modo da avere a disposizione i propri contatti ovunque e sempre.

PMI Cloud presenta Posta Clic l'ufficio postale online per le PMI
www.google.it

 

I vantaggi per le Piccole e Medie Imprese non riguardano solamente un risparmio in termini di costi, legati a prezzi più vantaggiosi rispetto all’invio di posta offline, ma nel risparmio della risorsa tempo: Il tempo materiale risparmiato per eseguire le suddette operazioni potrà infatti essere impiegato per il resto delle azioni svolte giornalmente in azienda, non rallentando la corretta gestione della stessa.