Un’applicazione “Cloud” per la gestione dei progetti aziendali

Ultimamente si sente spesso parlare di applicazioni Cloud a supporto delle piccole e medie imprese. Effettivamente queste tecnologie ricopriranno un ruolo molto importante in futuro ed è per questo che “informatica gestionale” vuole dare qualche indicazione in merito.

Continua a leggere Un’applicazione “Cloud” per la gestione dei progetti aziendali

Cloud Computing. Una tecnologia a favore delle piccole e medie imprese?

Oramai, già da diverso tempo non si fa altro che sentir parlare di “cloud”.

Spiegare che cos’è il “cloud computing” ad un imprenditore non è semplice. E’ una parola che in realtà identifica una particolare architettura informatica che utilizza, appunto, la rete per migliorare le prestazioni di calcolo, di memoria e così via.

Ultimamente, sono nate tecnologie che rendono questa architettura più facilmente gestibile e configurabile; al punto da ridurre notevolmente i costi di infrastruttura e di manutenzione informatica.

Un notevole vantaggio per gli imprenditori che hanno la possibilità di esternalizzare  l’infrastruttura IT e renderne quindi variabili i costi.

Il “cloud computing” è comunque legato alle singole esigenze informatiche di ogni azienda.

Come sfruttare al massimo le potenzialità dell’informatica e, allo stesso tempo, ridurre i costi?

Con l’avvento delle ultime tecnologie informatiche si conferma ciò che è stato ripetuto più volte su questo portale.
Più un’azienda è in grado di ottimizzare e standardizzare i propri processi operativi e più riuscirà a sfruttare per il meglio tutte le potenzialità informatiche di oggi e del futuro.

Continua a leggere Come sfruttare al massimo le potenzialità dell’informatica e, allo stesso tempo, ridurre i costi?

” Cloud ” : Una scelta anche per le piccole e medie imprese

L’introduzione di nuovi sistemi informativi in azienda  è un passaggio sempre più obbligato in ogni contesto aziendale, in particolare in tutte quelle realtà piccole e medie, che potrebbero godere di importanti vantaggi dall’adozione di nuovi strumenti.
Quando però l’esigenza si fa pressante e il management si trova a valutare concretamente le opportunità, spesso ci si trova di fronte lo scoglio dei costi:

  • Costi di consulenza
  • Costi di licenze
  • Costi dell’hardware
  • ecc

Tutte queste voci, unite all’impossibilità di sapere quando e quanto il nuovo software porterà dei vantaggi reali, fanno rimandare o addirittura cancellare l’investimento. L’approccio tradizionale (in figura 1 – in blu) impone costi di ingresso molto elevati che poi tendono a diminuire nel tempo anche in funzione del reale utilizzo.


Figura 1 – Traditional vs SaaS Costs

Una concreta soluzione a questi problemi è fornita da un’insieme di strumenti :

  • SaaS : Software as a Serivce
  • IaaS : Infrastructure as a Serivce
  • PaaS : Platform as a Serivce

Queste tre tipologie di approccio vengono spesso sintetizzate dal più generico termine CLOUD.
Che la vostra esigenza sia hardware, software o di piattaforma è possibile individuare una soluzione “in Cloud”.

SaaS

Un’applicazione cloud viene definita SaaS se viene fornita chiavi in mano, pronta per essere utilizzata dopo una piccola configurazione e viene pagata dall’utilizzatore in base a quanto viene effettivamente utilizzata, senza nessun costo di hardware, licenze, ecc.

Generalmente le applicazioni che si prestano meglio ad essere fornite in questa modalità sono servizi WEB: CRM, Business Intelligence, Social Network, ecc.
Esempi pratici di servizi di questo tipo sono: Saleforce (http://www.salesforce.com/saas/) , Pentaho BI (http://www.pentaho.com/partners/oems/).

PaaS

Un’insieme di applicazioni affini fornite nelle modalità SaaS vengono definite una piattaforma e descritte con l’acronimo PaaS. Esempio di Paas sono le Google Application (Docs, Calendar, Gmail, and Gtalk).

IaaS

La base di tutte le applicazioni Cloud è formata dall’infrastruttura hardware (CPU, Storage, Network, ecc) per metterle on-line.
Con le stesse modalità nelle quali si usufruisce di un servzio, è possibile utilizzare delle risorse hardware e software virtualizzare su macchine fisiche e corrispondere un pagamento per il solo periodo di reale utilizzo.
Questo tipo di servizi vengono definiti IaaS, la prima società ad offrire questo tipo di prodotto è stata Amazon con : Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2)http://aws.amazon.com/ec2/
Queste soluzioni oltre ad avere costi iniziali molto bassi (rispetto all’acquisto di macchine proprie) consentono di incrementare la potenza di calcolo a disposizione senza particolari problemi, quindi supportano molto bene la rapida crescita di utilizzatori dei servizi che ospitano.

L’approccio SaaS come descritto in figura 1 (rosso) permette di contenere molto i costi da sostenere inizialmente e quindi di valutare molto più serenamente gli investimenti tecnologici fondamentali alla crescita dell’azienda.

Quali collaborazioni esistono tra i fornitori di software gestionali e le piccole e medie imprese?

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione delle tecnologie informatiche: una diminuzione dei costi hardware ed una offerta più innovativa delle soluzioni software hanno rivoluzionato anche i rapporti di collaborazione tra i vendor e le piccole e medie imprese.

I rapporti di collaborazione dipendono molto dalla tipologia del software gestionale, dalla necessità informatica e dal mercato sul quale opera l’azienda.