Archivi tag: Adempiere

TrackBPM: esempio di utilizzo su un workflow di ciclo attivo

Con questo esempio vogliamo mostrarvi l’estrema flessibilità del sistema trackBPM.

Vogliamo rappresentare sul configuratore di processo il seguente diagramma:

Docs Workflow

dopo aver creato stati, transazioni e condizioni di avanzamento, passiamo subito alla parte operativa del flusso di ciclo attivo.

  • il cliente ci richiede un preventivo. David Brown con ruolo “Sales Office” prepara il preventivo, lo spedisce al cliente ed avanza il processo in “QuotationsalesOfficeReq
  • Lara Clarke con ruolo “Office” prepara l’ordine per il cliente dopo che quest’ ultimo ha accettato il preventivo. Avanza poi il processo in “Customer OrdercustomerOrder

 

  • Mario Rossi inizia a lavorare sul progetto richiesto dal cliente ed avanza il processo in “In production
  • Quando finisce, Lara Clarke avanza ancora il processo per metterlo in stato “invoice” dopo che la fattura è stata spedita.

Ora arriva la parte più interessante. TrackBPM può essere applicato su qualsiasi item in modo da avere tutte le informazioni necessarie direttamente sul dispositivo mobile.

In questo caso possiamo creare un tag NFC ed applicarlo su ogni singolo (o solo su uno) documento creato (fattura, ordine o preventivo).

Questo ci permetterà di leggere tutte le informazioni del documento (tramite tag NFC) conservato in formato cartaceo.

Un ottima combinazione di informazioni analogiche e digitali.

Se un giorno volessi prendere dall’archivio l’ordine in questione. Basta passare il cellulare sopra l’etichetta ed otteniamo questo risultato:

(ID Item è l’ID letto dal tag NFC che identifica il flusso del documento)

historyTrackBPM infoTrackBPM

 

Storia degli avvenimenti sul documento scansionato.

 

 

 

 

 

Informazioni generali sul documento; compreso lo stato finale e una piccola descrizione

 

 

 

 

TrackBPM: nuova tecnologia per la tracciabilità dei prodotti. Adatto per qualsiasi flusso aziendale e per qualsiasi prodotto

TrackBMP è un’app android che integra i prodotti OpenSource Adempiere + Configuratore di Processo + WebServices.

Il risultato è un’app interessante che esegue il tracking dei prodotti di qualsiasi tipo.

TrackBPM

punti di forza:

  1. gestione e creazione workflow semplice e veloce grazie al configuratore di processo
  2. gestione workflow flessibile per qualsiasi processo aziendale: tracking di automobili in riparazione (dalla prenotazione alla riparazione), tracking di cartelle cliniche per ospedali, tracking di prodotti postali…
  3. tracking dei prodotti aziendali su database centralizzato con informazioni riguardo lo stato del workflow, le informazioni generali del prodotto/item e lo storico del prodotto.
  4. possibilità di eseguire il checkIn sui prodotti attraverso l’app android TrackBPM e direttamente da tag NFC (o codici a barre)
  5. Visualizzazione delle informazioni su ogni prodotto/item in qualsiasi momento e con il proprio device mobile
  6. Costi di configurazione e di implementazione ridotti per via dell’impiego di software OpenSource.
  7. TrackBPM è adatto a qualsiasi realtà aziendale.
  8. Ottimizzazione e migliore organizzazione flussi informativi aziendali

Nell’esempio mostriamo l’utilizzo dell’applicazione TrackBPM in un processo già preimpostato sul configuratore di processo: la riparazione di automobili.

Nella figura l’utente Matt Smith con ruolo logistics esegue l’operazione di Information sull’item 1000020. L’applicazione risponde prelevando dati dal server centralizzato Adempiere e fornisce indicazioni circa lo stato attuale del prodotto. Nell’esempio si tratta di un automobile StationWagon in stato in repair.

Tutto configurabile sul configuratore di processo

infoItem

Matt Smith decide di controllare lo storico dello stesso prodotto.

storico

Nella figura di sopra notiamo che il prodotto ha subito tre transazioni:

  1.  stato Reservation: creato da David Brown (un operatore del call center) direttamente da un terminale web. Oltre allo stato ed alla data di ingresso è possibile visualizzare anche la descrizione rilasciata dall’operatore David Brown.
  2. stato In House: il prodotto è entrato in questo stato grazie al CheckIn effettuato dall’utente Matt Smith (della logistica) attraverso l’app TrackBPMTrackBPM ha eseguito il passaggio di stato da Reservation a In House grazie ad una condizione sul configuratore di processo legata al ruolo di chi effettua il check-in. In questo caso l’utente ha ruolo logistics ed é colui che registra l’ingresso del veicolo.
  3. Stato in repair: una volta che il prodotto (automobile) é entrato in azienda può andare in riparazione. Mario Rossi esegue il CheckIn ed inizia la riparazione. Il check-in esegue il passaggio di stato da in house a in repair sempre grazie al ruolo di chi lo ha effettuato. In questo caso Mario Rossi é il meccanico con ruolo labs che mette la vettura in riparazione.

Per approfondire e per un preventivo non esitare a contattarci.

 

L’arma vincente in una strategia di fidelizzazione: la personalizzazione

Un espediente sulla fidelizzazione: tenersi un vecchio cliente costa meno che dovere rincorrerne uno nuovo

“Qualità è la caratteristica più vicina all’attesa del soggetto” – Aristotele

 

e-Fidelity: il panorama avanguardista della fidelizzazione dove l’interazione fra comunicazione e acquisizione di informazioni si combina con applicativi software (gestionali e piattaforme CRM), siti funzionali e strategie di marketing relazionale.

Fermo restando che la Customer Satisfaction si concretizza attraverso la conoscenza profonda degli elementi che appagano ogni singolo cliente che si voglia fidelizzare, le necessità delle piccole e medie imprese oggi sono cambiate. Si assiste ad una migrazione verso esigenze di utilizzo delle piattaforme per la gestione di differenti profili clienti, le quali memorizzino anche le orme della relazione tra l’azienda e i consumatori.

Questo aspetto ha visto l’introduzione in aziende di piccole e medie dimensioni di database e sistemi CRM che assieme alla Customer Intelligence forniscono vantaggi in termini di miglioramento nella conoscenza dei clienti  e di semplificazione nella progettazione di campagna promozionali personalizzate.

Il fattore determinante per il successo nell’utilizzo di questi nuovi metodi è senza dubbio il web: software cloud e molteplici canali di comunicazione online permettono infatti di monitorare le attività dei clienti nel tempo dando vita a campagne di marketing mirate e accattivanti.

 

Fidelizzazione

www.google.it

 

Spendere denaro ed energie verso la creazione di campagne di marketing per poi presentare qualcosa che non rispecchia le aspettative dei clienti è da sempre il qui pro quo più solito nella fidelizzazione.

L’obiettivo di una strategia di fidelizzazione al contrario resta la generazione della soddisfazione della clientela, e questa si concretizza attraverso la proposta di prodotti funzionali, di qualità e convenienti.

A tal riguardo la creazione del tanto celebre vantaggio effettivo per il cliente è ora più semplice grazie all’introduzione delle nuove tecnologie cloud.

Quanto ai vantaggi del cloud, per i reparti di gestione aziendale, tutti o almeno il 70% degli imprenditori ne sono a conoscenza, ma per quanto concerne quelli sulla fidelizzazione sono ancora a molti sconosciuti. Per non dilungarci troppo su ogni singolo aspetto dei benefici che i software di fidelizzazione apportano alle aziende elencheremo solamente quelli cruciali:

  • La creazione dei programmi di Fidelity-card attraverso la registrazione delle preferenze riguardo gli acquisti dei consumatori;
  • La generazione periodica di offerte speciali, sconti o promozioni verso i prodotti che abitualmente vengono acquistati dai clienti;
  • L’automatizzazione dell’e-mail Marketing: comunicazione automatizzata di news utili quali aggiornamenti ed offerte relativi a prodotti/servizi per i quali il cliente ha manifestato interesse.

 

Fidelizzazione

www.google.it

 

In ogni modo l’obiettivo primario delle piccole e medie imprese resta di certo quello di massimizzare i profitti minimizzando i costi, e la strada per raggiungerlo in maniera efficace risulta essere l’adozione di software cloud che garantiscano l’automatizzazione dei processi che portano alla fidelizzazione della clientela. Il principio da non perdere mai di vista tuttavia è che un cliente soddisfatto è un cliente che ritorna e acquista ancora.

Articolo tratto da www.pmicloud.it

Videotutorial Adempiere: dalla creazione di una nuova azienda alla gestione anagrafiche, magazzino, ciclo passivo e attivo

 

 

 

 

1. Creazione di una nuova azienda in Adempiere ERP

Continua a leggere

Adempiere e la gestione dei progetti

Una delle ultime nostre implementazioni di Adempiere riguarda la gestione completa dei progetti per un’azienda di servizi.

L’obiettivo era di sfruttare tutte le potenzialità di un gestionale ERP (con gestione anagrafiche clienti, dipendenti, risorse, fornitori , ciclo passivo, ciclo attivo, amministrazione ruoli e utenze di accesso, analisi di performance) ed implementare un modulo per la gestione dei progetti. Il configuratore di processo è stato utilizzato per la gestione degli stati e delle condizioni di avanzamento.

Con questa implementazione cosa si può fare? E’ possibile creare uno o più progetti e su di essi assegnare le risorse interne e/o fornitori esterni; man mano che vengono assegnati, Adempiere stima automaticamente i costi e i prezzi da un listino definito a priori. In questo modo sarà possibile generare un prezzo di vendita “finale” da proporre al committente.

Il modulo del progetto è direttamente collegato con la gestione del ciclo passivo e del ciclo attivo dell’ERP.

Questo ci permette di generare l’ordine o la fattura di vendita direttamente dal modulo del progetto e stamparlo per l’invio al cliente (esiste anche una funzionalità che genera fatture partizionate).

E’ possibile, inoltre, registrare gli ordini e le fatture di ciclo passivo direttamente dal modulo “foritori” associato al progetto.

L’implementazione prevede l’aggiornamento in tempo reale dei costi di preventivo e  consuntivo di tutto il progetto. Inoltre, esiste una funzionalità per la gestione dei costi simulati: uno strumento che permette ai project manager di fare modifiche sulle ore pianificate  e scoprire i margini di guadagno.  

AdempiereProject

Aggiornamento costi preventivo

I costi di preventivo vengono aggiornati man mano che si attribuiscono il numero di ore sulle risorse (o fascia lavorativa) per una determinata attività sul progetto. Ogni fascia ha un costo definito dall’amministratore per un determinato listino prezzi. Su tale costo sarà calcolato il prezzo di vendita.

I costi vengono aggiornati anche con l’assegnazione dei fornitori e con il prezzo concordato con quest’ultimi.

 

Aggiornamento costi consuntivo

I costi in consuntivo vengono aggiornati quando:

– le risorse registrano le ore sulle attività di progetto a loro assegnate

– al momento della registrazione delle fatture dei fornitori associati al progetto

 Gestione stati del progetto Gli stati del progetto sono gestiti grazie al modulo “configuratore di processo” che permette la creazione dei flussi operativi con determinate regole e condizioni di avanzamento. E’ possibile definire a livello di amministrazione utente tutti gli stati e le transazioni tra essi.

Pianificazione delle attività dei progetti alle risorse

Un’altra importante funzionalità riguarda la pianificazione delle ore associate alle risorse. L’amministratore ha la possibilità di pianificare le ore da attribuire alle risorse direttamente dal suo cruscotto sul gestionale. tale pianificazione sarà visualizzata attraverso un grafico gantt disponibile per tutti gli utenti che accedono al sistema.

 AdempiereGantt