La figura del responsabile informatico in una piccola e media impresa

La figura di un responsabile informatico è oramai, al giorno d’oggi, una risorsa molto importante per un organizzazione aziendale.

L’informatica è una scienza vastissima ed in continuo aggiornamento. Nell’ambito dei gestionali aziendali è molto facile confondersi le idee con tutto ciò che propone il mercato.

Al di là dei prodotti proposti esistono però una serie di metodologie e strumenti che possono essere adottati affinchè un’organizzazione si attrezzi con gli strumenti informatici adatti per la sua particolare situazione.

Esistono professionisti esperti di informatica gestionale che sono stati formati ed hanno le giuste competenze proprio per aiutare le aziende ad avere un adeguato supporto informatico.

Le loro principali mansioni sono:

  • saper dialogare con un fornitore dei sistemi informatici in quanto parlano la stessa lingua
  • utilizzare accurate metodologie di analisi aziendale per capire in che modo intromettere progetti informatici in azienda. (questo punto non è affatto una banalità: per un’azienda che non ha mai avuto esperienze informatiche c’è il rischio di creare incomprensioni e giudizio negativo tra gli utenti nei confronti del nuovo sistema. E’ necessario intromettere gradualmente, e con un certo criterio, il sistema all’interno dei processi aziendali)
  • saper dialogare con la direzione in modo da capire o proporre quali sono le tecnologie migliori da intromettere in azienda.
  • definire, insieme alla direzione, gli obiettivi aziendali ed il contributo dell’informatica per il loro raggiungimento
  • essere aggiornati con tutto ciò che offre il mercato (nuovi prodotti, nuove metodologie…)
  • conoscere, attraverso adeguati strumenti di analisi, le principali caratteristiche dell’azienda (core business, processi aziendali, personale utente, punti di forza e punti di debolezza…) e, in base a queste conoscenze, valutare i prodotti informatici migliori da proporre alla direzione

A nostro avviso tutte queste operazioni dovrebbero essere eseguite da personale qualificato ed imparziale sulle scelte dei progetti informatici. L’imparzialità permette di mettere al primo posto la vera esigenza dell’azienda e, in base a questa, di trovare le soluzioni informatiche migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *